Situata nella storica “Villa de la Orotava”, nella costa nord dell’isola di Tenerife, “La Casa de los Balcones” é un gioiello architettonico del secolo XVII, la sua facciata e l’interno formano un insieme di straordinaria belleza che si sposa in forma armonica con il suo intorno urbano.

Il tutto è considerato come il centro di artigianato del ricamo più importante dell’Arcipelago Canario, è inoltre un centro di insegnamento e divulgazione dell’ artigianato autóctono in generale. I suoi prodotti tipici destinati alla vendita fanno si che migliaia di persone visitino questo importante centro considerato una delle mete turistiche più visitate dai miglioni di turisti che ogni anno scelgono l’isola di Tenerife come meta di vacanze.

Per la sua opera di docenza e di divulgazione dell’artigianato e per altre attivitá che vi si svolgono, la “Casa de los Balcones” ha ricevuto innumerevoli premi e distinzioni. Rilevante è il patio, típicamente canario, con una grande balconata nei due piani superiori e la sua esuberante vegetazione tropicale.

I discreti chiaroscuri e una naturale freschezza accolgono il visitante, avvolgendolo in un rilassante silenzio, ricco di antichi aromi e intensi profumi che provengono dalla vegetazione tropicale, dove, tra le foglie delle alte palme, fa capolino il meraviglioso cielo azzurro delle Canarie.

La costruzione è su tre piani con balconi a terrazza nella parte superiore della facciata principale; le cinque terrazze sono in ferro battuto con la base in legno.

Il contorno delle finestre è decorato con altorilievi a disegni geometrici e vegetali, sopra il balcone centrale si trovano i blasoni della famiglia Fonseca.

Nel “patio”, si può ammirare una stupenda balconata che circonda gli ultimi due piani, da dove parte una voluminosa e intagliata struttura in legno che scende fino ad appoggiarsi su di una serie di tronchi robusti e levigati che fanno la funzione di vere e proprie colonne decorate con capitelli corinzi.

In questa casa il legno trionfa, ed è il pino canario, che, nonostante sia molto difficile da intagliare, viene utilizzato dappertutto, nelle travi, nelle transenne, nei soffitti a cassettoni.

La sua resistenza e bellezza si mantengono inalterate con il tempo; non è mai stato pitturato nè trattato e continua a distillare resina.

La decorazione della galleria è simile a quella dei balconi dei piani superiori e della facciata, costituita da balaustre parallele e da medaglioni con decorazioni floreali. In fondo al “patio” si trova un imponente torchio in legno, che anticamente si utilizzava nel processo di elaborazione degli eccellenti vini locali.