Un tratto speciale riserviamo alla “Villa” de La Orotava dove si trovano le nostre case nobiliari che sono il centro artigianale e gastronomico più importante delle Isole Canarie.

Il titolo di “Villa”, concesso con Bolla Reale dal Re Filippo IV il 28 novembre del 1684, rende giustamente orgogliosi gli abitanti di questa cittadina che offrono al visitatore un elegante e immacolato centro storico, considerato da tutti un vero gioiello per quanto riguarda la sua conservazione nel tempo.

Le sue origine coloniali hanno lasciato un’impronta tangibile che sorprente il visitatore, le piazzette con ciottoli, i suoi bellissimi balconi in legno intarsiato, i suoi famosi “patios” ombrosi, e le stradine eleganti che si affacciano all’improvviso sul maestuoso panorama dell’Oceano Atlantico.

In sintonia con la passione ed il rispetto che ogni canario manifesta costantemente verso la natura, la “Villa”possiede magnifici giardini e spazi verdi come per esempio il giardino Taoro o il giardino Botanico di climatizazzione con una varietà di piante e fiori esotici, dove passeggiare si trasforma in un esercizio istruttivo e rilassante.

Da visitare anche il Museo dell’Artigianato Iberoamericano, situato nell’antico convento di Santo Domingo. Il frate Alonso Espinosa nella sua opera “ Historia de Nuestra Señora de Candelaria”, pubblicata a Sevilla nell’anno 1594, parlando dell’Orotava e dei suoi abitanti, diceva:” le persone piú nobili e illustri che siano arrivati sull’isola…”